GP MALESIA: Commenti Prove Libere (2)

Ferrari, Williams e Red Bull hanno monopolizzato le prime posizioni stamane a Sepang, queste le prime sensazioni

Ferrari
Raikkonen: “Un problema al KERS nella prima sessione ci è costato un pò di tempo, ma ci siamo organizzati per poter lavorare al meglio nella seconda sessione. Abbiamo sentito che la situazione qui potrà essere diversa rispetto a Melbourne, ma è ancora troppo presto per dire dove ci collochiamo rispetto agli avversari. Quello di cui siamo certi, è che quando la macchina è esente da problemi siamo competitivi. Speriamo di poter fare una buona qualifica domani”.


Massa: “La situazione sembra diversa rispetto all’Australia, quantomeno nel modo in cui lavorano le gomme. C’è più aderenza e le gomme morbide si comportano bene in termini di usura, anche sulla lunga distanza. All’inizio del long run ho avvertito un pò di sottosterzo nei cambi di direzione ad alta velocità, e del sovrasterzo nelle curve lente. Verso la fine, però, la guidabilità della macchina migliorava giro dopo giro ed ho potuto segnare degli ottimi tempi”.


In casa Red Bull un Vettel in vena di scherzare ha raccontato come presta attenzione alle “parti basse” con il caldo che c’è in Malesia
Vettel: “Ogni volta che rientri ai box è come se fossi appena uscito dalla doccia. Per fortuna ho un sacchetto con ghiaccio secco che uso per raffreddare le p…e così almeno stanno al fresco. Oggi tutto è andato liscio con la macchina, abbiamo portato a termine il nostro programma, facendo molti giri e raccogliendo molte informazioni sulle gomme”.


Williams:
Rosberg: “La giornata è andata bene e abbiamo apportato molti cambiamenti al set-up, facendo ottimi progressi verso la strada giusta per il week end. Abbiamo anche conmpletato un buon test per le gomme che è fondamentale, ci ha permesso di avere una chiara idea sul loro comportamento su questo circuito. Quanto al caldo, la mia preparazione fisica invernale mi ha aiutato molto”

GP MALESIA: Commenti Prove Libere (2)ultima modifica: 2009-04-03T13:56:28+00:00da grandprixnews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento