F1 La FIA non può decidere i budget

stewart.jpg Sul tema del tetto ai budget è interessante l’analisi di un grande dell’automobilismo, sir Jackie Stewart. Questo il suo pensiero in merito alla vicenda FIA – FOTA. “Sono d’accordo sul fatto che dovrebbe esserci una riduzione dei costi – ha dichiarato al Daily Express – ma l’organo di governo della Formula Uno è nato per regolare lo sport, non per dire a squadre libere aziende come spendere i soldi che guadagnano. Dovranno farsi dei compromessi, le scuderie sono compagnie private che devono fare profitti costruendo auto. Sarà compito dei capi dei vari team decidere quale sarà il tetto di spesa annuale. Ognuno fa ciò che è in grado, per coloro i quali guidano una squadra saranno quelli che dovranno decidere se uscire dal business in caso di grosse perdite. La FIA semplicemente prende denaro, non fanno guadagni senza le squadre e pretendono di dire a BMW, Ferrari, Renault, Toyota, Mercedes quanto possono investire in F1. Perchè dovrei sentirmi dire quanto spendere da qualcuno che non investe nel mio business? Credo che tutti siamo diventati un pò stravaganti, all’interno e fuori dalla F1, ma tutti stiamo imparando a risparmiare. Da un lato c’è la volontà di attrarre nuove squadre, ma non puoi fare questo promettendo loro che potranno lottare con la Ferrari, che ha passato tutta la propria vita per diventare quel che sono adesso. Nessuno ha il diritto di sopravvivenza assicurato in Formula Uno, lo sanno tutti. Se un Team viene fatto fuori, verrà rimpiazzato. Non dimentichiamoci di squadre come Vanwall, BRM, Tyrrell, Lotus, Brabham. Tutti grandi nomi che sono passati, ma lo sport è andato avanti. QUesto è quello che accade e non serve che la FIA provi in maniera artificiosa a impedire che accada. Senza dimenticare che, mentre da un lato la FIA impone un tetto di spesa annuale, dall’altro apre un’ampia zona grigia sui soldi che potranno essere spesi su diverse parti e aree di un Team.” Stewart conclude dicendo che “La FIA avrà un gran numero di persone che andranno avanti indietro, poi perchè compagnie private dovrebbero mettere a loro disposizione i libri societari? SOno aziende che sanno di essere in un duro momento economico, stanno operando tagli ma non vedo la FIA fare lo stesso. Hanno incrementato le tariffe per l’iscrizione dei piloti, poi hanno per caso dismesso i loro jet privati?”

F1 La FIA non può decidere i budgetultima modifica: 2009-05-16T10:19:00+00:00da grandprixnews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento