F1 GP Monaco: Spiragli tra FIA e Team

Monaco.jpgChe tutto si sistemerà è quanto mai probabile, i Team “dissidenti” e la FIA troveranno un accordo nel comune interesse. La giornata di venerdì a Montecarlo è stata tutt’altro che giornata di glamour e shopping, i grandi capi dei Team si sono riuniti a bordo dello yacth di Flavio Briatore per definire un fronte comune con proposte e principi fermi da opporre a Max Mosley. Subito dopo la riunione “a bordo” si è avuto il meeting con Mosley, tuttavia, non si sono prese decisioni definitive, restando la FOTA a disposizione per ulteriori confronti con Mosley, dopo aver ulteriormente consultato al proprio interno i vari team manager. La posizione emersa è che i Team non sono, a priori, contrari all’introduzione di un tetto ai budget, però, il limite di 45 milioni di euro a stagione dal 2010 è troppo basso e viene introdotto troppo in fretta. Sarebbe auspicabile, per i team, giungere ad un tale limite nel 2012. Luca Cordero di Montezemolo, dopo l’incontro con Mosley ha dichiarato “E’ stato un incontro lungo e costruttivo, la FOTA si riunirà nuovamente sabato (oggi) e successivamente di nuovo con Mosley. Noi vogliamo che la Formula Uno resti tale e non diventi qualcosa di diverso, con continui cambi regolamentari che confondono pubblico e tutti gli altri. Vogliamo stabilità e lavoreremo nei prossimi due anni per ridurre ancora i costi.” Anche Nick Fry, team Brawn GP, si è detto fiducioso di una soluzione a breve “Le proposte sono state fatte da entrambe le parti ed è stato trovato un piano comune, quindi sono certo ci saranno ulteriori discussioni e penso che risolveremo il tutto in questo week end”.

Fabiano Polimeni

F1 GP Monaco: Spiragli tra FIA e Teamultima modifica: 2009-05-23T10:50:00+00:00da grandprixnews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento