Qualifiche Gp Malesia

Quando vinci negli anni Mondiali Piloti, Mondiali Costruttori da 10 anni continuativamente, quando ottieni questi risultati non puoi commettere delle leggerezze come quelle odierne. Una stagione caratterizzata da un generale compattamento delle prestazioni (l’intera griglia sta in 1,5 secondi) meriterebbe una attenzione maggiore. E’ imperdonabile il peccato di presunzione della Ferrari nel corso della prima qualifica, che è costato l’eliminazione di Massa. Partendo dal fatto che la F60 al momento non è la vettura da battere, ci si sarebbe dovuti buttare in mischia e lottare per stare dentro alla top 15, specialmente dopo che si è avuto il sentore che molte squadre avevano in tasca il tempo utile per passare. E invece niente, fermi ai box a guardare ed è solo per fortuna che Raikkonen non ha avuto la stessa funesta sorte di Massa. Venendo alle qualifiche in sè, una nota di merito va realmente fatta a Fernando Alonso: granitico. Con la febbre, l’otite che lo accompagna da quando è arrivato a Sepang, una vettura caffettiera che è davvero poco competitiva, riesce nella Q2 a strappare il decimo posto a Hamilton per pochissimi millesimi, con una grinta che dovrebbe essere d’esempio a molti che hanno una vettura decisamente migliore. Sorpresa annunciata, le due Toyota che si piazzano sul seconda e terza (in seguito alla penalizzazione di Vettel, retrocesso 13mo) che su questo circuito sono sempre andate molto bene. Eccellente la prova di Vettel, con una RedBull molto efficiente riesce, senza Kers nè diffusori “alternativi”, a mettersi dietro la Brawn di Barrichello, il suo compagno Webber, Raikkonen e la BMW di Kubica, a dire il vero un pò sotto le attese. Domani la gara potrebbe riservare diversi colpi di scena, la partenza arretrata di Vettel con una RedBull competitiva, Barrichello arretrato all’ottavo posto con la Brawn altrettanto veloce, la rimonta possibile di Massa, il meteo che potrebbe far saltare le strategie saranno elementi di sicuro interesse per guardare la gara che scatterà alle ore 11.00 con diretta su Rai 2. A dopo, con i carichi di carburante per esaminare le strategie.

A destra, la classifica delle qualifiche (con penalizzazioni applicate, Barrichello +5 posizioni, Vettel +10)

Fabiano Polimeni

Qualifiche Gp Malesiaultima modifica: 2009-04-04T12:47:36+02:00da grandprixnews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento