Ferrari, pro e contro del KERS

 

 

Il KERS è stato certamente un gran problema per Kimi Raikkonen nel week end appena trascorso. Prima un’avaria durante le prove libere del venerdì, a causa di un problema al raffreddamento. Poi, ancora, in gara quando la bandiera rossa era stata ormai esposta. Alcuni osservatori hanno seguito l’iter dei meccanici Ferrari per smontare il dispositivo dalla vettura, al venerdì. Sembrerebbe che sia allocato in una cavità sotto il telaio, la cui presenza significa un serbatoio consistentemente più piccolo rispetto a quanto sarebbe stato possibile. Inoltre, sembrerebbe che la base del pacco batterie formi un secondo piano, che vorrebbe dire un serbatoio posizionato più in alto, alterando il centro di gravità della vettura. Ulteriori considerazioni sul peso del dispositivo hanno portato a sospettare che il degrado precoce subito nel GP d’Australia sia stato generato proprio dal peso extra. Domenicali, ha posto l’accento sul carico aerodinamico generato dalla vettura: “Sappiamo, da quello che abbiamo visto, che è sul piano dell’aerodinamica che dobbiamo fare la differenza, è richiesto quindi uno sviluppo in tal senso: ci serve maggiore carico”.

 

Fabiano Polimeni

 

 

 

 

Ferrari, pro e contro del KERSultima modifica: 2009-04-06T19:44:05+02:00da grandprixnews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento