Auto 2009: Ibiza Bocanegra, dal concept alla serie

bocanegra.jpgIn origine fu il concept che svelò le linee della nuova Seat Ibiza, la sostituta della vettura disegnata da Walter dè Silva. Oggi, dopo il Salone di Barcellona, Seat annuncia la commercializzazione entro il 2009. Bocanegra. Ovvero, 1400cc TSI da 150cv o 180cv, cambio manuale a sei marce o DSG a sette rapporti in optional, XDC preso direttamente dalla nuova Golf e Scirocco. Una segmento B con la quale togliersi diverse soddisfazioni. Sul piano estetico la caratterizzazione è notevole, un anteriore con prese d’aria maggiorate e griglia a nido d’ape di colore nero, anzichè in tinta carrozzeria, particolare dal quale deriva il nome Bocanegra. Proiettori appena più tradizionali con doppia parabola in luogo degli scenografici ma costosi led della presentazione del concept. Profilo laterale dove le linee tese e muscolose dell’Ibiza “tradizionale” vengono esaltate dai cerchi in lega da 17” (chissà non ci sia in optional la possibilità dei 18”) e dalle calotte degli specchietti cromate. Al posteriore, grande scarico in posizione centrale e di forma trapezoidale incastonato in un paraurti con finti sfoghi d’aria alle estremità e, nuovamente finto, estrattore nella parte inferiore: molto scenografico. Internamente, giusto per non dimenticarsi cosa si ha tra le mani, volante a tre razze con logo B in evidenza nella razza inferiore, paddles dietro al volante per la versione con DSG a 7 rapporti e sedili sui quali incastrarsi, si il termine corretto è incastrarsi, molto profilati per trattenere bene nella guida al limite, tra una curva e l’altra nei trasferimenti laterali. Tecnicamente, il meglio che mamma Volkswagen potesse offrire. In particolare, la primizia è data dal XDC, sistema che dovrà simulare gli effetti di un differenziale autobloccante sfruttando le potenzialità dell’ESP: risultati sperati, un’uscita dalle curve più strette senza ripercussioni sul volante o pattinamenti tipici delle trazioni anteriori con molta cavalleria e in condizioni di scarsa aderenza. Benefici da verificare sul campo. A Martorrell non hanno specificato quanto dovrà essere pesante l’assegno per portarsi a casa questa Bocanegra. Azzardiamo 23 mila euro? Sarebbe una cifra adeguata al plus tecnico che offre rispetto alla concorrenza (Punto Abarth, Peugeot 207 THP, Mini Cooper S, Opel Corsa). La possibilità del DSG, un 1400cc TSI preso appieno dalla Golf, un emulatore di autobloccante come l’XDC: tutti elementi raffinati tecnicamente che potrebbero portarla un gradino sopra le altre, appena sotto la MINI Cooper S quanto a prezzo. Per chi si accontentasse, poi, si potrà optare per la FR o la Cupra, l’effetto non sarà uguale. Aspettiamo l’uscita sul mercato, nel frattempo buona attesa.


Fabiano Polimeni

Auto 2009: Ibiza Bocanegra, dal concept alla serieultima modifica: 2009-05-15T10:39:56+02:00da grandprixnews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento